Si! L’italia che Cambia – Rovato

Cari cittadini e cittadine, come ben saprete domenica 4 dicembre si terrà il Referendum Costituzionale. Abbiamo il piacere di invitarvi al dibattito “Sì! L’Italia che Cambia”, che si terrà lunedì 28 novembre alle ore 20:45 presso il Foro Boario. Presenzieranno il vice Ministro dell’Economia Enrico Morando, l’onorevole Alfredo Bazzoli (PD) e il Segretario Provinciale Michele Orlando. Vi aspettiamo!   Volantino_Morando_Rovato

Approfondisci

Comunicato stampa: nasce il comitato “Basta un Sì – Rovato”

basta_un_si

Anche a Rovato nasce il Comitato per il Sì al referendum costituzionale del 4 dicembre prossimo. La Riforma costituzionale è un importante traguardo per l’Italia, da tempo inseguito e sinora mai raggiunto. Con il nostro Sì al Referendum, potremo finalmente superare i ritardi storici che hanno limitato e limitano ancora oggi la qualità e l’efficienza delle istituzioni. Una Riforma che prevede, in sintesi, il superamento del bicameralismo perfetto, con la riduzione del numero dei parlamentari, il ridisegno del Senato delle autonomie (formato non più da 315 membri, ma da soli 100 senatori: 74 consiglieri regionali, 21 sindaci, 5 senatori a vita) e una sola Camera – quella dei deputati – che darà la fiducia al Governo e svolgerà, salvo specifiche materie, funzione legislativa in modo esclusivo. Ciò condurrà a una riduzione sensibile dei costi della politica e a un percorso di approvazione delle leggi caratterizzato da tempi certi e ridotti, puntando così a contenere i costi di funzionamento delle istituzioni. Verrà tra l’altro soppresso il Cnel e rivisto il titolo V della Costituzione, facendo finalmente chiarezza sul ruolo di Stato e Regioni e sulle materie e competenze “concorrenti”. Passaggi fondamentali questi che, insieme alle altre riforme già avviate dal governo, daranno nuova forza al Sistema Italia per affrontare – insieme e al meglio – il futuro del nostro Paese. Per sostenere tutte queste ragioni sarà determinante votare Sì al Referendum. E’ con questo obiettivo che oggi nasce anche a Rovato il Comitato per il Sì al referendum costituzionale del 4 dicembre prossimo. Promotore dell’iniziativa, che avrà il compito di informare i cittadini sulle ragioni del Sì alla riforma, il direttivo del circolo del Partito democratico di Rovato, con il segretario Emiliano Andreoli, i consiglieri comunali Angelo Bergomi e  Mara Bergomi e molti altri iscritti e simpatizzanti. L’iniziativa di costituire anche a Rovato il comitato per il Sì al referendum viene principalmente dalla necessità di realizzare il più ampio coinvolgimento e la massima condivisione degli argomenti oggetto della consultazione. Per questa ragione sono state già organizzate una serie di iniziative per il prossimo mese di novembre: tutte le domeniche del mese sarà allestito in Piazza Cavour un gazebo informativo. Il 28 novembre si svolgerà un importante evento alla presenza del sottosegretario all’economia, On. Morando e del parlamentare bresciano del PD Alfredo Bazoli. Al referendum del 4 dicembre voteremo Sì e invitiamo a farlo tutti quanti credono nel futuro del nostro Paese. […]

Approfondisci

Resoconto Consiglio comunale dell’ 17/11/2016

Gentile cittadino, come promesso pubblichiamo il resoconto dettagliato della seduta del Consiglio Comunale di giovedì scorso.   punto-9-schede-osservazioni-nta resoconto_consiglio_comunale_2016-11-17   In particolare evidenziamo: il nostro voto contrario alla variante alle Norme Tecniche Attuative del PGT la discussione sui punti di bilancio con particolare riferimento ai capitoli “Contributi straordinari ai bisognosi” (circa 16.000 € erogati dal Gennaio 2016 a sole 4 persone), alle spese tecniche (+48.600€ per un totale di 75.000€ per consulenze esterne che comprendono anche la progettazione del “ponte sugli spalti“) e le spese legali (si vedano i costi dei ricorsi sul tema del certificato di idoneità alloggiativa da noi denunciato nell’Agosto 2015) il nostro voto favorevole a una serie di regolamenti modificati anche grazie al nostro contributo in commissione Segnaliamo inoltre il dibattito nel punto “Varie ed eventuali” rispetto a una notizia finita sulla stampa (http://www.ilgiorno.it/brescia/cronaca/volantini-rovato-1.2682745) in merito a presunti debiti con l’amministrazione comunale per cifre importanti di cui 4 amministratori di maggioranza sarebbero accusati da un volantino fatto circolare in paese settimana scorsa. Sottolineiamo le richieste di chiarimento avanzate da noi e dagli altri gruppi di minoranza al Sindaco e, per quanto ci riguarda, anche al segretario comunale. Ricordiamo che se dovessi avere qualche conoscente/amico/parente interessato a ricevere le nostre comunicazioni basta inviare un’email allo scrivente indirizzo pdrovato@gmail.com chiedendo di essere inserito nella mailing list. Restiamo a disposizione per i chiarimenti che ti dovessero servire. Ti ringraziamo come sempre per la cortese attenzione che ci presti e ti auguriamo un buon fine settimana. Direttivo PD Rovato   P.S. Ricordiamo l’iniziativa di approfondimento sul tema del referendum costituzionale che abbiamo organizzato al FORO BOARIO per LUN 28/11/2016 alle ore 20.45. Saranno presenti il viceministro all’economia ENRICO MORANDO e il parlamentare del pd bresciano Alfredo Bazoli

Approfondisci

Comunicato sui proventi della cessione del 51% di LGH

Nell’ultimo consiglio comunale abbiamo chiesto al sindaco come intenda usare i quasi 2 milioni di euro che il Comune ha incassato dalla cessione del 51% di LGH ad A2A. A tal proposito pubblico in anteprima l’articolo che arriverà nelle case dei rovatesi attraverso il periodico comunale “Il Leone”: Il motto del nostro Sindaco è, sin dalla sua elezione, lo stesso: non ci sono soldi, non prometterò nessun intervento straordinario. Lo si potrebbe ritenere un atteggiamento responsabile; se non fosse che la nostra Città ha bisogni tali e urgenti (l’ammodernamento e la messa in sicurezza dei plessi scolastici; la realizzazione di un auditorium; l’ampliamento della Casa di Riposo ecc) che non è possibile che nessuno se ne occupi per i prossimi quattro anni. Guardandoci attorno poi, si scopre che ai Comuni, di diversi colori politici, che hanno saputo mettere in campo idee e competenze i soldi sono arrivati, anche per progetti importanti. Nel 2015 Coccaglio ha ottenuto 2,1 milioni di euro per l’adeguamento sismico delle scuole medie (arrivati dal Governo Renzi); Chiari 5 milioni di euro per la realizzazione del nuovo polo scolastico (fondi comunitari). A luglio il Comune di Brescia ha ricevuto da Regione Lombardia 1,5 milioni di euro per la realizzazione di piste ciclabili. E Rovato? Nessun progetto, niente soldi. Ora, con l’operazione di cessione di quote di Linea Group ad A2A che si è conclusa all’inizio di agosto nelle casse comunali sono entrati quasi 2 milioni di euro. Dice il Sindaco che 2 milioni non sono sufficienti per nessun intervento strutturale. Crediamo invece che questi soldi debbano essere spesi, bene, per dare a Rovato quei servizi che una comunità di 20.000 abitanti deve avere. Per questo, però, in Comune servono idee e competenze. Sono questi che mancano, molto più dei soldi. Per il gruppo consigliare PD Mara Bergomi www.pdrovato.org

Approfondisci

Resoconto Consiglio Comunale del 22/09/2016

Gentile cittadino, come promesso inviamo (in allegato) il resoconto dettagliato della seduta del Consiglio Comunale di ieri sera. In particolare evidenziamo: il nostro voto contrario alla modifica del regolamento di accesso ai minialloggi protetti della Fondazione Lucini-Cantù che consente a coppie di 55-45 enni (!!) di accedere al servizio l’approvazione della delibera con cui si avvia la procedura di riscatto dei punti luce per un progetto di riqualificazione dell’illuminazione pubblica rovatese provocato da una nostra mozione. Il punto era una delle priorità del nostro programma elettorale. il nostro voto contrario alla convenzione ventennale con Cazzago S.M. per la fusione dei comandi di polizia locale. Si diminuisce la sicurezza aumentando gli aggravi logistici. Segnaliamo inoltre gli interventi del nostro capogruppo Angelo Bergomi sull’assurda scelta della giunta di ricorrere in appello contro la condanna del Comune per discriminazione da parte del Tribunale di Brescia sull’incremento dei costi di segreteria per il certificato di idoneità alloggiativa. E l’intervento della nostra consigliere Mara Bergomi sui soldi introitati dal Comune di Rovato per l’operazione A2A-LGH su cui l’amministrazione non ha progetti particolari di investimento. Restiamo a disposizione per i chiarimenti che ti dovessero servire. Ti ringraziamo come sempre per la cortese attenzione che ci presti e ti auguriamo un buon fine settimana. Direttivo PD Rovato resoconto_consiglio_comunale_2016-09-22

Approfondisci

Dichiarazione sui cartelli affissi negli edifici comunali

Le leggi dello Stato si rispettano. E’ un’ovvietà. Essere riconoscibili di fronte a un controllo è doveroso non solo perchè lo dica una la legge. Altrettanto ovvia è la strumentalità che sta dietro l’affissione di questi cartelli da parte degli amministratori leghisti rovatesi. Davvero vogliono farci credere che la sicurezza nei luoghi pubblici passi dall’affissione di un cartello? Davvero credono che questa iniziativa serva ad evitare derive integraliste nel mondo islamico rovatese? Certo che no: ma – come hanno dimostrato con la vicenda del certificato di idoneità alloggiativa, concluso con la condanna del Comune – non avendo alcuna idea su come affrontare il problema reale e serissimo della convivenza tra rovatesi e stranieri, non restano che iniziative come questa. Assolutamente inutili, buone solo per andare sul giornale. Emiliano Andreoli segretario PD Rovato

Approfondisci

Gazebo sulla Riforma Costituzionale

Domani mattina DOM 18/09/2016 dalle ore 10.00 ci trovate in Piazza Palestro con il nostro gazebo. Come sempre saremo disponibili a parlare con i cittadini di tematiche nazionali (Riforma Costrituzionale in primis) e di temi amministrativi locali. A partire dagli argomenti che si tratteranno nel consiglio comunale di GIOVEDI 22/09. In caso di maltempo ci troverete nella nostra sede che si trova sempre in Piazza Palestro al civico 18. Sarà inoltre possibile tesserarsi al Partito Democratico, circolo di Rovato. Vi aspettiamo!

Approfondisci

Nota del circolo sul terremoto che ha colpito l’Italia centrale

Siamo vicini a tutte le popolazioni duramente colpite dal sisma che questa notte ha squarciato la tranquillità di una calda notte d’estate in un’ampia zona tra Lazio, Marche, Abruzzo e Umbria. Un pensiero alle famiglie delle vittime e un grande incoraggiamento ai volontari della protezione civile, dei soccorsi sanitari, dei vigili del fuoco e alle forze dell’ordine. Un piccolissimo gesto di aiuto anche dalla comunità del PD bresciano.E’ possibile aiutare anche con un contributo economico al seguente IBAN messo a disposizione del PD nazionale per la raccolta: IT 96 H 01030 0320000000 6365314 Bic: PASCITMMROM Causale PARTITO DEMOCRATICO RACCOLTA FONDI PER TERREMOTO – VIA S.ANDREA DELLE FRATTE 16. 00187 ROMA

Approfondisci

Resoconto consiglio comunale 19/07/2016

Gentile cittadino, come sempre ti evidenziamo in allegato il resoconto del Consiglio Comunale tenutosi il 19/07/2016 con la spiegazione dei punti all’ordine del giorno e le motivazioni alla base delle nostre posizioni. Evidenziamo un importante risultato politico che abbiamo portato a casa per la cittadinanza tutta. Il voto favorevole del consiglio comunale (con l’astensione della maggioranza) sulla nostra mozione con cui chiedevamo il riscatto dei punti luce di proprietà non comunale e la riqualificazione dell’intero comparto. Riteniamo questo un passaggio fondamentale per migliorarne l’efficienza, abbattere i costi e aumentare la sicurezza dei rovatesi (sia stradale che in termini di ordine pubblico). Era uno dei punti qualificanti del nostro programma elettorale e, seppur dall’opposizione, lo abbiamo portato avanti con caparbietà riuscendo a far approvare dal consiglio comunale l’ordine del giorno. Segnaliamo infine il surreale dibattito consigliare scaturito in merito alla condanna del Comune di Rovato per discriminazione in riferimento all’incremento assurdo dei costi di segreteria approvato un anno fa per il certificato di idoneità alloggiativa. Come sempre rimaniamo a disposizione per eventuali richieste di chiarimento ringraziandoti notevolmente per l’attenzione che sempre ci presti. Resoconto_Consiglio_Comunale_19-07-2016 Cordiali saluti. CIRCOLO PD ROVATO

Approfondisci

L’amministrazione comunale di Rovato condannata per discriminazione

hrthw

Il Comune di Rovato è stato condannato in solido a quello di Pontoglio per oltre settemila euro di spese legali in riferimento all’ingiustificato aumento dei costi di segreteria del certificato di idoneità alloggiativa, portato da 50 € a 312 €. Già un anno fa avevamo previsto la scontata soccombenza dell’amministrazione comunale rovatese di fronte a un atto palesemente discriminatorio. Numerose erano infatti le condanne di Comuni a guida leghista per l’aumento ingiustificato di costi  per un certificato di cui hanno bisogno soprattutto (anche se non esclusivamente) le famiglie immigrate per ricongiungimenti familiari, permessi di soggiorno ecc. Costi, lo sottolineiamo, che costituiscono un gravame anche per i proprietari di casa. Vedere associato nella sentenza il nome di Rovato alla parola “discriminazione” è molto grave e la giunta rovatese di questo si dovrebbe vergognare. Come promesso l’anno scorso chiederemo che le spese legali le paghino di tasca loro il sindaco e gli assessori. Infatti, pur sapendo di compiere un atto discriminatorio alla luce delle numerose sopracitate sentenze e del nostro richiamo pubblico, hanno insistito votando comunque la delibera di giunta. Troppo comodo fare i populisti a buon mercato con i soldi dei cittadini senza risolvere i problemi. Partito Democratico Rovato 20169-07-19_PD_su_condanna_Rovato

Approfondisci

Nota su discarica DRR alla Macogna

Gentile cittadino, in allegato una nota del nostro circolo sul mancato ricorso al Consiglio di Stato deciso dall’amministrazione comunale sulla discarica DRR alla Macogna (ne puoi leggere qui: http://www.bresciaoggi.it/territori/bassa/colpo-di-scena-nel-caso-macogna-tre-sindaci-rinunciano-al-ricorso-1.5001828). Dopo anni di battaglia da parte nostra sul tema la riteniamo una scelta inaccettabile. Nota_PD Rovato_su_Macogna Circolo PD Rovato

Approfondisci